Tende da sole i tipi di ancoraggio

Le tende da sole sono una soluzione pratica e comoda per creare zone esterne ombreggiate e fresche. Grazie alle loro caratteristiche risultano ideali per i balconi e le terrazzi ma sono perfette anche per creare salotti esterni nel giardino. 

Le tende da sole si sono, negli anni, trasformate in oggetti di design estremamente funzionali. Arredo, gusto, praticità si fondono in queste soluzioni adatte a gusti ed esigenze differenti. 

DUE SOLUZIONI DI ANCORAGGIO: A PARETE E A SOFFITTO

Le tende da sole, per adattarsi alle caratteristiche del luogo d’installazione, sono disponibili con due modalità di ancoraggio: 

  • a parete
  • a soffitto 

La scelta dell’una o dell’altra dipende sostanzialmente da tre fattori: la presenza o meno di un piano soprastante, la tipologia di materiale sul quale viene effettuato l’ancoraggio e infine la tipologia di abitazione, singola unità o condominio.

L’ancoraggio a parete risulta essere una scelta quasi obbligata nel caso in cui la tenda sa sole dovesse essere installata all’ultimo piano di un edificio e non vi sia, quindi, un piano superiore su cui effettuare l’installazione.

Prima di installare una tenda da sole è bene fare un controllo sulla tipologia di rivestimento esterno utilizzato per la facciata dell’edificio. In alcuni casi può essere più conveniente fissare l’ancoraggio a soffitto, anziché a parete, perché sia più resistente.

Permessi ed autorizzazioni condominiali sono un fattore da tenere in considerazione prima di selezionare la tenda da sole da installare. Nel caso di un’abitazione privata non c’è nessuna distinzione tra le due modalità. Invece, nel caso di installazione in un condominio bisogna controllare le precedenti autorizzazioni e in alcuni casi bisogna anche chiedere il permesso al vicino del piano superiore. 

RICHIESTA PERMESSO AL CONDOMINO SOPRASTANTE

Tutto dipende dalla tipologia di balcone che si vuole ombreggiare installando la tenda da sole. La giurisdizione fa una distinzione tra i balconi incassati e aggettati.

  • I balconi sono incassati quando, pur sporgendo dallo stabile, rimangono all’interno del perimetro esterno dell’edificio. In questo caso la proprietà della soletta del balcone è divisa tra i due appartamenti. Il condomino che abita al piano sottostante può, quindi, installare la tenda da sole senza autorizzazione del vicino di casa. 
  • I balconi sono invece aggettanti quando sporgono dalla facciata oltrepassando il perimetro esterno dell’edificio. In questo caso la proprietà è considerata esclusiva dell’abitazione dal quale protendono. L’inquilino dell’appartamento inferiore non può, quindi agganciare le tende da sole alla soletta del balcone “aggettante” superiore se non con il consenso esplicito del proprio vicino. È questo il motivo per cui bisogna chiedere l’autorizzazione, i ganci saranno applicati sulla sua proprietà. 

Non vi rimane che scegliere la soluzione più adatta alle vostre necessità. Goditi l’estate al 100% con le tende da Sole di BT Group. Scoprile tutte!