BT Group goes digital con R+T 2021

R+T è uno tra gli appuntamenti più attesi da tutto il settore dell’outdoor. Tra il 22 e il 25 febbraio 2021 avrà luogo l’inedita versione digitale della fiera che, comunemente, si sarebbe svolta a Stoccarda. 

BT Group non si è lasciata intimorire dalla sfida del digitale e ha colto l’opportunità con coraggio e spirito di squadra. L’azienda con sede a Lesmo sarà presente all’interno della fiera online con uno spazio virtuale che verrà gestito in modo da offrire ai clienti un’esperienza a 360°: dalla messa in onda delle interviste al team estero, alla possibilità di un contatto diretto per approfondire tematiche specifiche o richieste più commerciali e tecniche. 

«R+T Digital è sicuramente un’esperienza nuova che ci porta direttamente nel futuro» commenta Alberto Radaelli, IT manager di BT Group. «Già nello scorso anno abbiamo implementato i servizi digitali per avvicinare alla casa madre i 500 rivenditori che hanno sede in tutta Italia. L’opportunità che ci offre R+T Digital è quella di confrontarsi con un gran numero di utenti, in ogni parte del mondo, senza scomodarsi dal proprio ufficio e viaggiando per tutti i Continenti senza limiti di spazio e di tempo. Certo, la presenza fisica rimane per noi fondamentale, per questo puntiamo all’organizzazione di successivi meeting diretti con i contatti più promettenti scaturiti da R+T Digital. Senza dimenticare che tutti i materiali e contenuti caricati nella piattaforma online della fiera rimarranno a disposizione fino alla prossima edizione nel 2022. Una vera miniera d’oro a livello commerciale».

R+T Digital è stata organizzata secondo il concetto canonico tipico della fiera in presenza: stand espositivi (digitali), forum degli espositori e un programma di conferenze serrato. Focus di tutto l’innovativo format è l’R+T Innovation Award 2021 che prevede la presentazione online delle realtà vincitrici. 

«Come BT Group siamo grati alle associazioni e agenzie che ci hanno permesso di accedere a questa peculiare formula ideata dagli organizzatori di R+T. In particolare vorrei citare ICE – Agenzia per la promozione all’estero e Internazionalizzazione delle imprese italiane – e Assites. Diffondere la reputazione e il know how di un’azienda italiana al 100% come BT Group attraverso il sapiente utilizzo dei canali digitali, sarà nostro obiettivo e vanto», conclude Andrea Radaelli, Amministratore delegato di BT Group.